Senza la canapa non avremmo scoperto l’America

Fin dall’antichità la canapa è stata un elemento fondamentale nella costruzione delle navi e delle flotte che hanno scritto la Storia del Mondo.

Dalla lontana Cina all’Impero Romano, passando per l’antico Egitto, la canapa ha attraversato i secoli e il globo; fin dagli albori della civiltà è stata coltivata e utilizzata sia per le proprietà delle sue infiorescenze, che per i diversi utilizzi e materiali che si possono ricavare da questa pianta.

Vele e cordame delle galee romane erano interamente fatte di canapa: a partire dal V secolo a.C. e fino all’invenzione dei battelli a vapore, le vele, il cordame, le mappe per la navigazione erano realizzate con la canapa.

Dal XVI al XIX secolo una nave da carico, una vedetta, una baleniera o una nave da guerra, era attrezzata con 50-100 tonnellate di canapa. Persino i vestiti dei marinai, fino alle scarpe in tela e le cuciture delle suole in corda erano di canapa. Anche le carte di navigazione e i giornali di bordo erano fatti con carta di canapa (la carta di canapa infatti si conserva 100 volte più a lungo della maggior parte di quelle derivate dal papiro).

L’intera attrezzatura delle navi doveva essere sostituita circa ogni due anni e, fin dal Medioevo, di pari passo con il potenziamento delle flotte, crebbe la necessità di assicurarsi fornitura continua delle fibre di canapa per i propri armamenti: nel Quattrocento la Repubblica Marinara di Venezia estese le proprie coltivazioni di canapa per non lasciare agli Emiliani il controllo di una materia prima tanto importante; nel 1533 Enrico VIII d’Inghilterra promulgò leggi che obbligassero i contadini in madrepatria e nelle colonie americane a coltivare canapa; durante la guerra Franco-Inglese, Napoleone fece pressione allo zar Alessandro I affinché bloccasse i rifornimenti russi di canapa alla flotta inglese.

La canapa ha così da sempre giocato un ruolo importante nella storia del mondo; le potenti flotte si scontravano in decisive battaglie navali in grado di cambiare le sorti di una guerra, le flotte mercantili portavano in giro attraverso le lunghe rotte commerciali i prodotti e i tesori dei paesi di tutto il mondo mentre veloci caravelle dalle vele di canapa salpavano alla scoperta di nuove e sconosciute terre, segnando per sempre la Storia del Mondo e delle Civiltà.

Offerte e novità!

Per essere sempre aggiornato sugli articoli, le offerte e i prodotti Easyjoint iscriviti alla Newsletter!

Quella volta che il Messico legalizzò la marijuana

Quella volta che il Messico legalizzò la marijuana

Il Messico vuole legalizzare la marijuana, ancora. Ce la farà questa volta? Qualche giorno fa il Messico è mancato all’appuntamento con la legalizzazione. Il Senato avrebbe dovuto presentare alla Corte Suprema entro fine ottobre una proposta di legge per legalizzare e...

La cannabis contro l’emicrania

La cannabis contro l’emicrania

Come evito di farmi scoppiare la testa con il CBD. Per me avere l’emicrania è come avere due viti conficcate nelle tempie. Più diventa dolorosa più vorrei strizzarmi la testa sino a farla scoppiare. Lavorare diventa difficilissimo, concentrarsi, leggere, mettere il...

Perché la droga dovrebbe essere legale.

Perché la droga dovrebbe essere legale.

Il fallimento della guerra alla droga.Per spiegare perché è giusto legalizzare la cannabis e in generale decriminalizzare tutte le droghe, bisogna capire anche il perché, in primo luogo, queste sostanze sono diventate illegali. La cannabis è stata utilizzata con scopi...

articoli e news

Leggi tutti gli articoli del blog di Easyjoint