La cannabis contro l’emicrania

Come evito di farmi scoppiare la testa con il CBD.

Per me avere l’emicrania è come avere due viti conficcate nelle tempie. Più diventa dolorosa più vorrei strizzarmi la testa sino a farla scoppiare.
Lavorare diventa difficilissimo, concentrarsi, leggere, mettere il naso fuori di casa quasi un’impresa.

L’emicrania è un nemico invisibile, una patologia che spesso viene sottovalutata, anche se colpisce oltre il 10% della popolazione in Italia ed è tre volte più frequente nelle donne che negli uomini.

Alcune ricerche

Premetto che, nonostante gli studi finora condotti abbiano dato risultati positivi sull’efficacia della cannabis nel trattare il mal di testa, molta ricerca rimane ancora da fare sull’argomento. Ma come gli studi, anche le testimonianze di chi ha provato a combattere l’emicranie con la cannabis sembrano promettenti.

Una interessante ricerca del 2007 ha scoperto che le persone coinvolte nello studio che soffrivano di emicranie regolare avevano un livello di anandamide (l’endocannabinoide simile al THC prodotto dal nostro corpo) inferiore alla media. Questa scoperta ha portato diversi ricercatori a pensare che l’emicrania sia causata da una carenza nel sistema endocannabinoide, il sistema che regola l’equilibrio del nostro corpo, dall’appetito al dolore.

Una carenza di endocannabinoidi dunque potrebbe essere la causa di diversi disturbi, come per esempio l’emicrania.

Curare l’emicrania con il CBD

Il CBD è uno dei cannabinoidi prodotti nella cannabis e, a differenza del THC, non ha effetti psicoattivi (quindi non sballa).
Il CBD inibisce la produzione dell’enzima che ha il compito di “disattivare” l’anandamide, aumentando quindi il tempo in cui questa circola nel sistema eandocannabinoide.
Il CBD inoltre è un potente anti-infiammatorio, aiuta ad alleviare lo stress, l’ansia e l’insonnia, tutti fattori che possono scatenare un’emicrania.

Come assumere CBD

Ci sono diversi modi di assumere CBD, i più frequenti sono attraverso l’inalazione o prendendolo in gocce.
Personalmente fumare non mi aiuta a combattere il mal di testa e, anzi, a volte contribuisce a farlo aumentare. Per questo preferisco prendere gli estratti di CBD in gocce. Il CBD è davvero efficace quando assunto con regolarità e gli estratti sono il modo più semplice di fare entrare il CBD nella mia routine quotidiana, come per esempio l’estratto di CBD Easyjoint al 33%, una delle percentuali più alte d’Europa.

Sconto 15% sul tuo primo acquisto

Iscriviti alla newsletter per ricevere il tuo codice sconto!

Quella volta che il Messico legalizzò la marijuana

Quella volta che il Messico legalizzò la marijuana

Il Messico vuole legalizzare la marijuana, ancora. Ce la farà questa volta? Qualche giorno fa il Messico è mancato all’appuntamento con la legalizzazione. Il Senato avrebbe dovuto presentare alla Corte Suprema entro fine ottobre una proposta di legge per legalizzare e...

Perché la droga dovrebbe essere legale.

Perché la droga dovrebbe essere legale.

Il fallimento della guerra alla droga.Per spiegare perché è giusto legalizzare la cannabis e in generale decriminalizzare tutte le droghe, bisogna capire anche il perché, in primo luogo, queste sostanze sono diventate illegali. La cannabis è stata utilizzata con scopi...

CBD e sport, pronti via!

CBD e sport, pronti via!

Prova il CBD dopo allenamento. Foto by UnsplashLa marijuana non è solo per i pomeriggi lenti fatti apposta per poltrire sul divano. Il CBD, il componente non psicoattivo della cannabis (quello che non sballa) è infatti un ottimo alleato nel recupero dopo un’attività...

easyMag

Leggi tutti gli articoli del blog di Easyjoint